• +39-3358117997
  • info@bimpianti.it

Impianti di sicurezza

Pyronix XDL12TT un sensore di grado 3

Rilevatore per l’esterno a tripla tecnologia montaggio basso 1,2 m, PET immune di grado 3.

https://www.pyronix.com/it/downloads/ce-declaration-of-conformity-xdl12tt-am-pyr006

Tripla tecnologia
La tripla tecnologia (TT) del rilevatore XDL12TT-AM è composta da due sensori ad infrarosso passivo (PIR) indipendenti e di un sensore a microonda, il tutto in un unico contenitore. I due sensori PIR del rilevatore XD dispongono di un campo visivo volumetrico dedicato:
– il PIR superiore rileva verso l’esterno e dal centro verso l’alto,
– il PIR inferiore rileva verso l’esterno e dal centro verso il basso.
In questa configurazione i fasci non sono sovrapposti, attraverso la logica a triplo segnale, otteniamo una rilevazione sequenziale di estrema affidabilità con una maggiore tolleranza alla rilevazione degli animali. Per identificare la presenza di un intruso, l’XDL12TT-AM utilizza una logica di rilevazione a triplo segnale, ciò significa che tutti i tre sensori si devono attivare in rapida successione per creare un allarme.

Antimascheramento
La tecnologia anti-mascheramento brevettata da Pyronix protegge sia i sensori PIR che la microonda. Un’area regolabile da 0 a 1.0mt viene creata davanti al rivelatore, che se violata e/o una delle tecnologie viene mascherata da sostanze come: carta, spray, lacche, nastri adesivi, scatole di cartone ecc. il sensore entrerà nella condizione di mascheramento generando un’allarme.

Tecnologia Anti-Blocking
Il sensore XDL12TT-AM è dotato di tecnologia Grado 4 anti-blocco. Questa particolare funzione impedisce all’utente di inserire l’allarme quando qualcosa ostruisce il campo visivo del rilevatore (PIR oppure Microonda). Per inserire il sistema è necessario che venga prima rimosso il blocco.

Protezione dai raggi ultravioletti
Un’altra caratteristica importante di resistenza del nuovo rivelatore XD è la sua tolleranza alla luce ultravioletta, sempre presente all’esterno e particolarmente dannosa ad alte quote e in prossimità dei litorali costieri. La continua esposizione alle radiazioni ultraviolette riduce, in genere, le prestazioni dei rilevatori e a lungo andare può accecare le lenti del PIR. Per contrastare questi fenomeni, sia le lenti e sia la scocca dei rivelatore della famiglia XD sono state realizzate con materiali di alta qualità e rivestiti con un filtro ultravioletto che ne assicura la durata e le prestazioni nel tempo.

Impianti di videosorveglianza Roma

Ormai sugli impianti di videosorveglianza si è letto di tutto, sappiamo o presumiamo di sapere tutto e questo spesso dipende dal livello di informazioni raccolte.

Per realizzare un impianto di videosorveglianza affidabile e che duri nel tempo occorre avvalersi di prodotti qualitativamente eccellenti in modo tale da tramutare una spesa, ben fatta, in un investimento.

Scegliere prodotti di marca conviene sempre, vediamone i principali motivi.

  1. Partendo dal presupposto che per ogni bravo venditore il suo prodotto è il migliore in circolazione, basta informarsi per capire se ciò corrisponde al vero! Per rendere l’idea vi suggerisco che sono solo un paio le marche Leader del mercato sui sitemi di videosorveglianza, le altre lasciano il tempo che trovano ed anche mache blasonate si ritagliano la loro fetta di mercato.
  2. I prodotti della marca leader del mercato sono di qualità superiore, testati, collaudati e non meno importante garantiti!
  3. Avere un prodotto di terze parti significa molto spesso aver pagato di più per un prodotto scadente e questo è ovvio, perchè senza risorse non si sviluppa tecnologia migliore.
  4. Il risparmio può esserci soltanto a scapito della qualità o dell’assistenza post vendita, un prodotto economico funziona certo ma per quanto? A noi è capitato che molti prodotti economici si siano gastati in breve tempo spesso tutte le telecamere di un produttore si sono guastate in pochi mesi, il produttore non ci ha sostituito nulla, quindi da noi non più utilizzate.
  5. I prodotti installati potrebbero avere bisogno di assistenza tecnica e se sono di produttori sconosciuti l’unica assistenza è quella del venditore… …vi fareste operare da un venditore di auto usate? 🙂
  6. Le app sviluppate da un produttore leader del mercato sono sempre aggiornate. Questo sta a significare che le applicazioni per telefonini o pc sono sempre stabili e funzionanti. Negli anni passati ci siamo ritrovati a dover sostituire DVR funzionanti con produttore non più reperibile, solo perchè l’APP non era più funzionante sui nuovi smartphone e quindi rendeva inutilizzabile il sistema da remoto. Se pensate di risparmiare acquistando nei centri commerciali pensateci bene.
Hikvision e Pyronix Leader nel mercato della sicurezza

Noi cerchiamo sempre di offrirvi un buon prodotto al miglio prezzo possibile per permettervi di fare un buon investimento.

Pyronix nuove funzioni vocali

Pyronix dà finalmente voce ai sistemi anti-intrusione, grazie alle notifiche vocali aggiunte all’app ProControl+

La casa si ritiene orgogliosa di avere aggiunto le notifiche vocali ad entrambe le versioni iOS e Android dell’app ProControl+.

Voi non dovete fare nulla. Questa funzione è già disponibile; infatti, i vostri utenti potrebbero avere già ricevuto notifiche di questo tipo sui loro dispositivi in caso di attivazione di eventi.

“Ci siamo basati sulle richieste di mercato e questa funzione era molto ricercata; siamo dunque molto contenti di poterla finalmente renderla operativa”, afferma Laurence Kenny, Responsabile Marketing di Pyronix… Per saperne di più, cliccare qui: https://www.pyronix.com/news/procontrol-app-speaks

In caso di allarme, o ogni volta che il sistema si attiva o si disattiva, o quando un evento viene attivato da un dispositivo di sicurezza Pyronix integrato nel sistema, come ad esempio SMOKE-WE, CO-WE o HUD/MED-WE, l’utente riceverà una notifica vocale che richiamerà la sua attenzione.

“Questa funzione migliora l’app ProControl+, senza alcun costo aggiuntivo e senza richiedere alcuna azione da parte vostra”, spiega Laurence.

“Le notifiche vocali rappresentano un punto di forza unico che differenzia la vostra azienda da qualunque altro operatore del settore dei sistemi anti-intrusione.”

“Sia che si tratti di un allarme antipanico, un allarme di rilevamento fumo, un allarme anti-intrusione o semplicemente dei vostri figli che rientrano a casa da scuola, ora l’app ProControl+ tiene informato l’utente grazie alle notifiche vocali, in modo da garantirgli il massimo controllo in ogni situazione.”

Questa funzione, assieme ai sistemi video Hikvision, consente agli utenti di essere sempre informati e vedere ciò che accade, consentendo loro di adottare di volta in volta le misure adeguate.

Se attualmente i vostri utenti non ricevono le notifiche vocali e vorrebbero riceverle, non devono fare altro che abilitare questa funzione accedendo all’account PyronixCloud.P

Sistemi di allarme a Roma

La nostra azienda si occupa da 40 anni della progettazione e dell’installazione del vostro sistema di allarme utilizzando prodotti che qualitativamente hanno avuto un riscontro effettivo a seguito di numerose installazioni.

Pyronix di Hikvision un prodotto eccellente!

I prodotti che proponiamo ed installiamo sono seguiti da una scrupolosa assistenza tecnica direttamente gestita da noi e con l’ausilio della casa madre.

I prodotti sono selezionati per offrire una sicurezza affidabile, per garantire tranquillità al cliente ed a noi che installiamo.

Allarme antifurto a partire da 899,00 euro, offerta Natale 2018

Installa il tuo sistema di allarme antifurto Pyronix ENFORCER totalmente wireless a partire da 899,00 euro, si hai letto bene 899,00 euro iva esclusa e nulla più, nessun abbonamento nessun costo ricorrente inoltre potrai approfittare degli incentivi fiscali ed avere un risparmio del 50%. In offerta solo per  NATALE 2018 vi proponiamo un prodotto di altissima qualità, Pyronix Enforcer. Un sistema di allarme senza fili bidirezionale e con un sistema radio che copre 1,8km in campo aperto. Un prodotto che non finirà mai di sorprendervi. Il suo affidabile cloud permette di gestire l’impianto in modo autonomo dal vostro smartphone… I sistemi di allarme che vi stiamo offrendo si sono rivelati molto validi ed affidabili, le nostre competenze, le marche da noi utilizzate, la totale assenza di problematiche ed il numero di sistemi che abbiamo installato, ci spingono a considerare Pyronix come il miglior prodotto attualmente disponibile sul mercato. La sensoristica sia da interno che da esterno sono quanto di meglio può offrire il mercato. I prodotti Pyronix sono certificati dalle normative IMQ di grado 2 e grado 3. Sistema di allarme Pyronix Enforcer composto da :
  • 1 Centrale e tastiera ENFORCER
  • 1 Modulo GSM GPRS
  • 1 Sensore volumetrico interno
  • 1 Sensore apertura porta di ingresso
  • 2 Sirene 1 interna ed 1 esterna
  • 1 Telecomando bidirezionale
  •    Installazione standard
  • 1 Anno di abbonamento al cloud Pyronix
App per smartphone Apple ed Android gratuita per la gestione del sistema installazione standard Il sistema è uno degli unici certificati IMQ di grado 2 Per informazioni: Osvaldo Bizzarri Tel 3358117997

Sistemi di allarme Roma

Se vuoi proteggere la tua famiglia devi partire dalle basi: installare un sistema di allarme nella tua proprietà.

Tuttavia, molti degli italiani che possiedono una casa non sanno quale sia il modo migliore per farlo.

A nostro parere, non ha senso pagare un’iscrizione annuale ad un servizio di vigilanza privata il sistema non funziona, da quello che noi esperti definiamo “una percezione effimera di sicurezza” e quante volte si sentono storie di furti per i quali la vigilanza è arrivata in ritardo…

Sistemi di allarme intelligenti: cosa sono?

Molti non ne hanno mai sentito parlare, ma questi sistemi di allarme intelligenti stanno già rivoluzionando le abitazioni italiane, e migliaia di persone sono ormai convinte dei loro vantaggi

Per farla breve, i sistemi di allarme intelligenti contengono un’ampia gamma di funzioni di sicurezza distribuite intorno alla tua casa, tutte collegate al tuo smartphone.

Allarmi per porte e finestre, barriere perimetrali, sensori di movimento, telecamere spia, persino dispositivi ad alta tecnologia che percepiscono il rumore del vetro che si rompe, i sistemi di allarme intelligente comprendono tutto questo e molto di più.

Come funzionano?

A differenza delle classiche “scatole appese al muro”, i sistemi di allarme intelligente ti consentono di controllare a distanza ogni centimetro della tua casa, all’interno ed all’esterno.

In questo modo ovunque tu sia, lavoro, circolo sportivo o in vacanza, avrai sempre il controllo della sicurezza della tua casa al 100%. Questo è molto più importante di quanto tu possa immaginare dato che i tempi di risposta sono fondamentali in caso di tentativo di effrazione.

Pensaci bene. Se sentissi un allarme scattare nella tua strada, correresti a controllare? Ora, invece di affidarti ai vicini per controllare in caso di allarme (ammettiamolo, non lo fa mai nessuno) puoi avvertire le forze dell’ordine direttamente dal tuo smartphone.

A differenza delle classiche “scatole appese al muro”, i sistemi di allarme di ultima generazione ti consentono di controllare a distanza ogni centimetro della tua casa. E c’è di più, dato che la rivoluzione delle Case Intelligenti si sta espandendo sempre di più, investire in un allarme intelligente potrebbe anche ridurre i costi assicurativi.

Qual è il miglior affare?

La parola chiave nel mondo dei sistemi di allarme intelligenti è “flessibilità”. Puoi avere un sistema del tutto personalizzato per la tua casa e assemblarlo in base alle tue esigenze.

Se hai bisogno di telecamere spia che coprano un giardino molto grande, o sensori a rottura vetro per proteggere una casa con finestre e porte finestre, puoi richiedere esattamente il tipo di sistema adatto a te.

Questo significa che i prezzi possono variare e che potrai scegliere la fascia di prezzo che preferisci. Tuttavia, con tutte le offerte che ci sono in giro, vale la pena dare un’occhiata in giro e confrontare i preventivi.

 

Come posso ottenerne uno?

Puoi avere un sistema di allarme intelligente con un pacchetto completo di protezione, installazione assitenza e manutenzione ad un prezzo mai visto, compreso di dispositivi all’avanguardia progettati per salvaguardare la tua casa.

 

Siete sicuri di essere al sicuro?

Siete sicuri di essere al sicuro?

E’ ormai cosa evidente che sono a rischio tutte le abitazioni non munite di sistemi deterrenti o dissuadenti, come gli impianti di allarme o di videosorveglianza oggi molto spesso erroneamente trascurati.

E voi siete sicuri di essere al sicuro?

In tema di sicurezza e quando si pensa ad un impianto di allarme, molti fattori come:

la presunzione di non essere a rischio, il rifiuto dell’installazione invasiva, la paura dei falsi allarmi ed infine il costo dell’investimento, ci  pongono molto spesso verso un atteggiamento poco propositivo nei confronti dell’installazione di un impianto di allarme.

I sistemi di allarme o di videosorveglianza sono fondamentali in quasi tutte le tipologie di abitazioni.

I requisiti di sicurezza necessari a contrastare azioni di scasso, effrazione e furto sono in relazione diretta con la qualità della minaccia e si classificano secondo una stima o valutazione quanto più possibile oggettiva del rischio. L’approccio utilizzato nelle EN 50131 per definire il Grado di sicurezza classifica dunque i sistemi in quattro categorie, in relazione diretta alla tipologia di effrazione o di attacco a cui ci si aspetta che il sistema debba resistere ed al rischio che è ritenuto accettabile nel caso specifico.

Per meglio fissare questo concetto fondamentale delle quattro categorie o gradi di protezione e per sottolineare ancora una volta la diretta relazione tra Grado di sicurezza, “qualità della minaccia” e “rischio accettabile”, vale la pena di considerare, solo a titolo di esempio, i seguenti due casi:

  • Il primo riguarda un’abitazione privata non isolata, all’interno della quale non sono custoditi beni di particolare valore: con questa combinazione è presumibile che il caso più probabile sarà quello di un tentativo di effrazione senza che il malintenzionato metta in atto misure o processi tecnici di alto livello per rendere inefficace il sistema di sicurezza. Per proteggersi da questa minaccia sarà quindi sufficiente un sistema di sicurezza di grado 1
  • Il secondo caso riguarda invece l’estremo opposto, come ad esempio un deposito di beni con alta concentrazione di valori. Si tratta di un “obiettivo sensibile”, che giustifica tentativi di effrazione da parte di persone che hanno conoscenza, dimestichezza e strumenti analoghi a quelli dei tecnici che hanno “prodotto” i componenti e/o installato il sistema: sarà quindi necessario proteggere il deposito con un sistema di sicurezza di grado 4

Dai riscontri in nostro possesso un antifurto, ben installato, risulta un ottimo deterrente per i malintenzionati, che evitano il più possibile le case ben allarmate e sono sempre più informati sui sistemi antintrusione installati nelle abitazioni.

Sistemi di sicurezza – Come evitare prodotti scadenti

Come evitare prodotti scadenti

le norme tecniche

Uno dei costi a carico delle case costruttrici dei prodotti in commercio, siano essi sistemi antintrusione, centrali di allarme, prodotti di videosorveglianza sono le certificazioni.

Le certificazioni servono a verificare che quello che si pubblicizza o si dichiara nelle specifiche tecniche risponda al vero.

E’ obiettivamente è molto semplice dichiarare prestazioni o caratteristiche che poi il sistema non ha!

Affidarsi alle marche più famose potrebbe aiutare ma poi chi garantisce che il prodotto faccia quello che dice?

Chi garantisce che il prodotto non abbia interferenze elettromagnetiche che magari vanno in conflitto con altre apparecchiature già presenti nel sito di intallazione?

Proprio a questo servono le normative! linee guida, da seguire durante l’installazione e a carico del prodotto, più alte sono le certificazioni migliore è la qualita del prodotto.

Ma c’è un ma!

E’ assolutamente necessario che i parametri con i quali si controllano i sistemi siano tutti uguali, questo per mettere tutti i concorrenti allo stesso livello.

la norma per i sistemi di sicurezza antifurto è la CEI79-3 il CEI è il Comitato Elettrotecnico Italiano.

Innanzitutto è bene sapere che la norma CEI79-3 per classificare gli impianti di allarme e antintrusione prende in esame:

  • Materiali utilizzati: tipologia, certificazione, marchiature di qualità
  • Posizionamento dei sensori a difesa dell’abitazione
  • Numero di barriere che potenzialmente sono realizzabili
  • Modalità installative dell’impianto

Il “Grado di Sicurezza” esprime la capacità di un prodotto, di un sistema o di una installazione, ciascuno per la propria parte, di “rilevare e segnalare” un’intrusione nelle aree protette (e/o un attacco alla propria integrità); viene definito e misurato in funzione delle presunte capacità “intellettuali” e “strumentali” e delle intenzioni del/i malintenzionato che si ritiene possa tentare l’azione criminale.

I requisiti di sicurezza necessari a contrastare tali azioni sono quindi in relazione diretta con la “qualità della minaccia” e si classificano secondo una stima o valutazione quanto più possibile oggettiva del “rischio“. L’approccio utilizzato nelle EN 50131 per definire il “Grado di sicurezza” classifica dunque i sistemi in quattro categorie, in relazione diretta alla tipologia di effrazione o di attacco a cui ci si aspetta che il sistema debba resistere ed al rischio che è ritenuto accettabile nel caso specifico.

Grado di sicurezza 1: rischio basso. Attacchi da soggetti inesperti, intrusi con bassa conoscenza di impianti di allarme e con attrezzatura limitata
Grado di sicurezza 2: rischio medio basso. Attacchi da soggetti con competenze minime, intrusi con limitate conoscenza degli impianti di allarme e attrezzatura apposita
Grado di sicurezza 3: rischio medio alto. Attacchi da soggetti con competenze elevate, intrusi pratici di impianti di allarme con attrezzatura apposita ed elettronica
Grado di sicurezza 4: rischio alto. Attacchi da soggetti che hanno competenza specifica del sistema, intrusi organizzati per pianificare intrusioni, esperti di impianti di allarme, dotati di attrezzatura apposita e parti sostitutive dell’impianto

La scelta consapevole del sistema

Un installatore professionista prima di identificare il livello di sicurezza corretto per la protezione della tua casa deve effettuare una corretta analisi dei rischi: definisce le aree da proteggere e le tipologie di installazione adeguate.

Al termine di tale analisi è in grado di definire qual’è il grado di sicurezza più coretto per la protezione della tua famiglia e della tua casa.

Già da queste informazioni che vi abbiamo elencato si evince che il grado di sicurezza 1 è troppo basso per un sistema di allarme! Il che molto spesso spinge le case costruttrici di prodotti con questo grado di sicurezza a nascondere questa informazione sostituendola con quella di qualche fantomatico ente di certificazione indipendente.

Un acquirente distratto o non a conoscenza di queste semplici regole potrebbe incorrere nell’errore di valutare come certificata una centrale giocattolo.

Diciamo subito che la norma di installazione di tutti i sistemi professionali di costo medio sono Grado 2. I prodotti di facia alta Grado 3,  e la fascia altissima Grado 4.

L’appartenenza alla fascia fa lievitare il prezzo ed anche di molto, ad esempio una sirena di Grado 4 ha prestazioni e sicurezza alla manomissione molto più alta di una sirena Grado 2

Chiaramente dichiarare che l’impianto tizio caio rispetta le certificazione dell’ente indipendente Tedesco EU7000 non dice nulla ne a noi installatori ne a voi utenti.

Quindi occhio a cosa si va ad acquistare ed al tipo di certificazione. Volendo darvi un’altro piccolo suggerimento le norme, Secondo la Direttiva Europea 98/34/CE del 22 giugno 1998:

 “norma” è la specifica tecnica approvata da un organismo riconosciuto a svolgere attività normativa per applicazione ripetuta o continua, la cui osservanza non sia obbligatoria e che appartenga ad una delle seguenti categorie”. 

Normative di riferimento

Le norme, quindi, sono documenti che definiscono le caratteristiche (dimensionali, prestazionali, ambientali, di qualità, di sicurezza, di organizzazione ecc.) di un prodotto, processo o servizio, secondo lo stato dell’arte e sono il risultato del lavoro di decine di migliaia di esperti in Italia e nel mondo.

In Italia l’UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) è un’associazione privata senza scopo di lucro che partecipa in rappresentanza dell’Italia all’attività normativa degli organismi internazionali di normazione ISO e CEN.

Le norme ufficiali, oltre che da numeri, sono identificate da sigle.

Dalla sigla si può capire da chi è stata elaborata ed  il proprio livello di validità.

Le principali sigle che caratterizzano le norme sono:

  • UNI: contraddistingue tutte le norme nazionali italiane e nel caso sia l’unica sigla presente significa che la norma è stata elaborata direttamente dalle Commissioni UNI o dagli Enti Federati;
  • EN: identifica le norme elaborate dal CEN (Comité Européen de Normalisation). Le norme EN devono essere obbligatoriamente recepite dai Paesi membri CEN e la loro sigla di riferimento diventa, nel caso dell’Italia, UNI EN. Queste norme servono ad uniformare la normativa tecnica in tutta Europa, quindi non è consentita l’esistenza a livello nazionale di norme che non siano in armonia con il loro contenuto;
  • ISO: individua le norme elaborate dall’ISO (International Organization for Standardization). Queste norme sono un riferimento applicabile in tutto il mondo. Ogni Paese può decidere se rafforzarne ulteriormente il ruolo adottandole come proprie norme nazionali, nel qual caso in Italia la sigla diventa UNI ISO (o UNI EN ISO se la norma è stata adottata anche a livello europeo).

Sistemi di Allarme e Videosorveglianza a Roma

Sistemi di allarme e videosorveglianza

Non lasciate che sia il vostro sistema di allarme o di videosorveglianza a stabilire le modalità di funzionamento, siate voi stessi a controllare i luoghi messi in sicurezza,  dal PC o dal vostro smartphone, in tempo reale, di giorno e di notte.

Scegliere un sistema di sicurezza

Il produttore

Scegliere un sistema di sicurezza non è come acquistare un’automobile. Per acquistare un automobile sapreste a grandi linee quale marca e quale vettura si allinea con il vostro budget e con le nostre preferenze. Chiaramente con un budget di 10.000 euro difficilmente potreste ambire ad una Mercedes o ad una Porsche anche se perfettamente allineata ai vostri desideri.

Su un sistema di allarme o di videosorveglianza valutare la qualità dalla marca proposta da un installatore si rivela un po’ più complicato, quindi come orientarsi? Alcuni generalmente si guardano intorno e cercano di utilizzare l’esperienza del conoscente già dotato di un sistema di sicurezza. Questo modo di operare non dice nulla sulla qualità del prodotto. Atri si fanno consigliare dalla pubblicità, in questo momento una campagna aggressiva sta promuovendo un prodotto che non è assolutamente un sistema di sicurezza e se visto lucidamente non vorreste mai avere.

Un’altro approccio potrebbe essere la rete, ma, come vedremo leggendo questo articolo, non sempre si è sulla strada giusta troppi i pericoli e le notizie non vere le famose Fake News! Spesso in rete, sopratutto se non siete davvero esperti, ci si può trovare di fronte a considerazioni e consigli del tutto errati molto spesso anche fuorvianti. 

Attenzione ai prodotti economici

Una delle prime regole importanti da seguire è quella di verificare se il prodotto che andate ad intallare ha superato le certificazioni, per questo vi rimandiamo ad un altro nostro articolo come evitare prodotti scadenti.

Un’altra regola da tenere a mente è che nessun antifurto economico o sconosciuto ha prestazioni superiori ad un sistema professionale ben progettato e sul mercato da molti anni. Per progettare qualsiasi prodotto sono necessari anni di esperienza e questa regola rimanda al consiglio precedente, controllate che le apparecchiature proposte siano certificate.

Fate attenzione ai prodotti che fanno marketing aggressivo. Alcuni prodotti assolutamente fuori mercato con un sistema di abbonamento che alla fine hanno costi più alti di un sistema professionale acquistato.

Attenzione ai prodotti in vendita su internet dove molto spesso le operazioni di marketing aggressivo distolgono l’attenzione da punti rilevanti per portarla su fattori per il cliente assolutamente marginali. Ad esempio: avere tripla frequenza è assolutamente inutile se non c’è un protocollo di sicurezza in grado di criptare i dati trasmessi e/o rilevare i tentativi di disturbo (Jammer)

Evitare prodotti fuori dal settore

Prestare attenzione è una buona regola, molti marchi conosciuti per altre tipologie di prodotto, con il mercato in contrazione, hanno scelto di affacciarsi nel settore della sicurezza, facendo solo business e quindi vendendo prodotti di bassissima qualità (vista la mancata esperienza nel settore) o aquistati in mercati con manodopera a basso costo (Cina) che non dovendo attenersi alle certificazioni e standard europei possono costare pochissimo. Il mercato purtroppo è inflazionato da aziende che, sfruttando il loro nome un tempo in auge, cercano di acquisire una nuova nicchia nel segmento della sicurezza.

In pratica un sistema di allarme o un sistema di videosorveglianza della marca che fa citofoni non potrà mai essere paragonato ad un sistema costruito da chi fa solo allarmi o videosorveglianza tipo Hikvision, Pyronix o Dahua, troppa la differenza in termini di tecnologia e qualità del prodotto.