• +39-3358117997
  • info@bimpianti.it

Impianti di videosorveglianza

Gli impianti di videosorveglianza, sistemi avanzati

Gli impianti di videosorveglianza si sono imposti come strumento di eccezionale validità nel migliorare il livello di sicurezza di un insediamento industriale, commerciale, bancario o del terziario.

Per questa ragione un buon  progettista si rende disponibile per progettare ed installare sistemi di video sorveglianza, basati su telecamere del tipo PTZ (a brandeggio) oppure del tipo bullet o le minidome (le classiche a semisfera) o le ultimissime Speedome telecamere con ottica e zoom brandeggiate e motorizzate inoltre dotate di un illuminatore infrarosso di profondità in grado di vedere anche al buio, le cui immagini vengono convogliate in un apparato centrale di monitoraggio e registrazione chiamato NVR (Network Video Recorder).

Come scegliere un impianto di videosorveglianza

Quando si ha necessità di installare un sistema di videosorveglianza, la prima delle operazioni che si compiono è contattare una o più aziende per avere dei preventivi.
Una volta in possesso dei preventivi vi troverete di fronte un foglio con una descrizione più o meno dettagliata del lavoro ed il prezzo dell’offerta. Anche se molti di voi guardando il prezzo e scelgono il più basso, senza pensare che più basso non è sinonimo di migliore, altri invece ci fanno mille domande, moduli da compilare che non porteranno a nulla, perchè se non si è del mestiere le sigle non rappresentano nulla.

Videosorveglianza, problemi con Firefox

 

firefox

Come forse qualcuno potrà già essersi accorto, in Firefox, dopo l’aggiornamento alla versione 52, non funzionano più i plugin, nessuno, tranne il Flash Player che è l’unico ancora supportato.
Questo significa che tutti i plugin del browser di tipo NPAPI, come Java e Silverlight, non sono più supportati da Firefox. Tantomeno i web server dei sistemi di videosorveglianza

Videosorveglianza e privacy, Lo sapevate che?

Codice privacy

La privacy: Quando l’installazione di sistemi di videosorveglianza viene effettuata da persone fisiche per fini esclusivamente personali e le immagini non vengono né comunicate sistematicamente a terzi, né diffuse, non si applicano le norme previste dal Codice della privacy. In questo specifico caso, ad esempio, non è nemmeno necessario segnalare l’eventuale presenza del sistema di videosorveglianza con un apposito cartello.

Rimangono comunque valide tutte le disposizioni in tema di responsabilità civile e di sicurezza dei dati.

E’ necessario, per non incorrere nel reato di: “interferenze illecite nella vita privata”, che il sistema di videosorveglianza sia installato in maniera tale che l’obiettivo della telecamera posta di fronte alla porta di casa riprenda esclusivamente lo spazio privato e non tutto il pianerottolo o la strada, ovvero il proprio posto auto e non tutto il garage.

Utilissimo Vademecum del garante per la protezione dei dati personali in ambito condominiale: cliccate quì

Vale la pena rivolgersi a professionisti abilitati ed informati prima di installare impianti.

Impianto TVCC in tecnologia IP

Realizzazione  un grande impianto di videosorveglianza in tecnologia IP.
Il sistema da noi progettato ed installato presso gli studi di un canale televisivo Italiano, è dotato di un notevole numero di telecamere IP collegate in rete LAN con un cablaggio misto:

  • una parte in rame,
  • le dorsali in fibra ottica
  • alcuni punti  attraverso diversi ponti radio

Videosorveglianza ultime tecnologie

Le ultime tecnologie che si affacciano sul mercato della videosorveglianza stanno rivoluzionando il mercato, mettendo gli installatori e gli utenti di fronte a scelte difficili. I prodotti proposti dai vari produttori sono molto differenti tra loro, ogni produttore enfatizza le proprie migliori caratteristiche e nasconde i propri limiti, costringendo noi installatori all’acquisto e facendoci trovare di fronte a scelte a volte difficili, anche perchè ogni prodotto ha qualcosa che ci piace molto e qualcos’altro che non ci piace affatto. Dal canto loro le case quando ci presentano i prodotti si presentano con relatori più o meno seri, più o meno preparati. Ora se si fa seriamente questo mestiere da 40 anni e qualcuno ti viene a dire che esistono vari tipi di RG59 (piccolo, medio e grande) ti viene da sorridere ed a questo punto la tua presenza alla presentazione può benissimo limitarsi alla visione dei prodotti e del catering.
In questo momento le tecnologie che vanno per la maggiore sono, il classico sistema analogico, il sistema di DAHUA HDCVI, il sistema di HIKVISION denominato Turbo HD ma più semplicemente HDTVI, ed un sistema senza un marchio chiamato AHD.

 

Cerhiamo di capirci qualcosina in più su queste ultime tecnologie dei sistemi di videosorveglianza…

 

Il condominio e la privacy

Nuove norme del garante in fatto di privacy, facciamo un po di chiarezza!

Videosorveglianza WD1

Sempre attenti all’atissima qualità delle nostre realizzazioni, vi presentiamo la nuova serie di DVR WD1 realizzati dal nostro fornitore Hikvision.
WD1 è il nuovo standard video, analogico avanzato, 960H per l’alta definizione in analogico che beneficia del formato 16/9 e supporta le elevate performance delle nuove telecamere ad alta definizione della Serie H-SERIES PICADIS o delle Sony EXMOR, grazie al quale sarà possibile avere delle registrazioni di alta qualità.

Videosorveglianza analogica – un evoluzione senza fine –

Siamo lieti di presentarvi per primi sul mercato, la nuova serie di telecamere analogiche da 1000TVL, dotate di sensore CMOS della Sony Exmor dalle straordinarie caratteristiche. Questa tecnologia implementa direttamente sul chip: la conversione analogico-digitale e due passaggi per la riduzione del rumore in parallelo, su ogni colonna del sensore CMOS.

Alimentazione di Backup – I gruppi UPS

A volte ci ritroviamo ad intervenire in situazioni dove la videosorveglianza non ha individuato niente, era spenta e non ha registrato. Questo perche magari era saltata la corrente ed il vostro installatore non aveva previsto l’installazione del gruppo di continuità. L’installazione di un gruppo di continuità o UPS (da Universal Power Supply) comporta per l’installatore un aggravio di spese con un conseguente costo più alto dell’impianto, tanto che alcuni installatori, consci del fatto che sui preventivi si leggono solo i prezzi, evita di proporli.

Quindi se io ho il sistema di videosorveglianza senza gruppo UPS cosa succederà?
Semplicemente che se manca l’alimentazione elettrica l’impianto si spegne e quindi qualsiasi rilevazione è persa.

123