• +39-3358117997
  • info@bimpianti.it

Progettazione di un impianto di videosorveglianza

Progettazione di un impianto di videosorveglianza

Linee guida per la progettazione di un impianto di videosorveglianza al passo dei tempi.

Lo scenario attuale nel campo della videosorveglianza e degli impianti per la sicurezza è in questi ultimi anni dominato dalle tecnologie digitali, che permettono:

  • Risparmi e razionalizzazioni nei cablaggi
  • Possibilità di condividere l’infrastruttura con altre applicazioni
  • Integrazione con le tecnologie web e i dispositivi mobili.

Questo cambiamento però necessità di precise competenze per progettare un buon impianto, competenze tecniche ed informatiche, molto distanti da quelle degli impiantisti tradizionali.
E’ fondamentale una visione integrata nella progettazione dell’impianto, comprendendo gli aspetti prettamente informatici (software, sicurezza dei server e del network), impiantistici (sia per le reti cablate che wireless) e normativi (Legge sulla privacy).
Modalità e criteri della nostra progettazione:

1 – Si parte dalle richieste del committente:

  • Definizione dei rischi da prevenire
  • Definizione del numero e del tipo dei punti di ripresa (fissi o brandeggiabili, speciali, ecc)
  • Scelta delle videocamere da impiegare (fisse, varifocal, brandeggiabili, day/night, ecc) sulla base dei requisiti definiti nelle prima fase.

2 – Progettazione della rete di trasmissione ed alcuni fattori da prendere in considerazione:

  • preesistenza di cablaggi o altre infrastrutture;
  • orografia del territorio
  • distanze in gioco.

3 – Si effettua quindi, la scelta e la definizione della rete di trasmissione, che puo essere:

  • cablata
  • wireless
  • mista.
  • Le connessioni cablate sono la scelta di elezione degli impianti di videosorveglianza più comuni, le connessioni Wireless per gli impianti esterni o territoriali e/o comunque dove non è conveniente o possibile utilizzare il sistema cablato. (Wi-Fi o Wi-MAX).
    In generale è preferibile scegliere sempre standard aperti e non proprietari, in modo tale da non vincolare la flessibilità dell’impianto.
  • Scelta del protocollo di trasmissione delle immagini (ormai quasi esclusivamente H264) e dei parametri di trasmissione.
  • Messa in sicurezza dal punto di vista informatico della trasmissione nel rispetto della normativa (connessione criptate etc)

Centrale operativa:

  • Scelta del software di supervisione e registrazione,
  • Dimensionamente dell’hardware necessario (server di registrazione, postazioni di controllo).
  • Previsione di sistemi di monitoraggio delle prestazioni della rete wireless o cablata con visualizzazione immediata dei guasti.
  • Messa in sicurezza delle centrale in armonia con le previsioni normative e le migliori pratiche tecniche.
  • Training del personale
  • Possibili integrazioni con altri impianti (antintrusione, building automation, reti LAN).

Per informazioni:
Osvaldo Bizzarri
telefono 393 8908356
mail: osvaldo@bimpianti.it

Bizzarri Impianti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: