• +39-3358117997
  • info@bimpianti.it

Archivio dei tag allarme

Allarme antifurto a partire da 899,00 euro, offerta Natale 2018

Installa il tuo sistema di allarme antifurto Pyronix ENFORCER totalmente wireless a partire da 899,00 euro, si hai letto bene 899,00 euro iva esclusa e nulla più, nessun abbonamento nessun costo ricorrente inoltre potrai approfittare degli incentivi fiscali ed avere un risparmio del 50%.

In offerta solo per  NATALE 2018 vi proponiamo un prodotto di altissima qualità, Pyronix Enforcer.

Un sistema di allarme senza fili bidirezionale e con un sistema radio che copre 1,8km in campo aperto. Un prodotto che non finirà mai di sorprendervi. Il suo affidabile cloud permette di gestire l’impianto in modo autonomo dal vostro smartphone…

I sistemi di allarme che vi stiamo offrendo si sono rivelati molto validi ed affidabili, le nostre competenze, le marche da noi utilizzate, la totale assenza di problematiche ed il numero di sistemi che abbiamo installato, ci spingono a considerare Pyronix come il miglior prodotto attualmente disponibile sul mercato.

La sensoristica sia da interno che da esterno sono quanto di meglio può offrire il mercato.

I prodotti Pyronix sono certificati dalle normative IMQ di grado 2 e grado 3.

Sistema di allarme Pyronix Enforcer composto da :

  • 1 Centrale e tastiera ENFORCER
  • 1 Modulo GSM GPRS
  • 1 Sensore volumetrico interno
  • 1 Sensore apertura porta di ingresso
  • 2 Sirene 1 interna ed 1 esterna
  • 1 Telecomando bidirezionale
  •    Installazione standard
  • 1 Anno di abbonamento al cloud Pyronix

App per smartphone Apple ed Android gratuita per la gestione del sistema
installazione standard
Il sistema è uno degli unici certificati IMQ di grado 2

Per informazioni:
Osvaldo Bizzarri
Tel 3358117997

Siete sicuri di essere al sicuro?

Siete sicuri di essere al sicuro?

E’ ormai cosa evidente che sono a rischio tutte le abitazioni non munite di sistemi deterrenti o dissuadenti, come gli impianti di allarme o di videosorveglianza oggi molto spesso erroneamente trascurati.

E voi siete sicuri di essere al sicuro?

In tema di sicurezza e quando si pensa ad un impianto di allarme, molti fattori come:

la presunzione di non essere a rischio, il rifiuto dell’installazione invasiva, la paura dei falsi allarmi ed infine il costo dell’investimento, ci  pongono molto spesso verso un atteggiamento poco propositivo nei confronti dell’installazione di un impianto di allarme.

I sistemi di allarme o di videosorveglianza sono fondamentali in quasi tutte le tipologie di abitazioni.

I requisiti di sicurezza necessari a contrastare azioni di scasso, effrazione e furto sono in relazione diretta con la qualità della minaccia e si classificano secondo una stima o valutazione quanto più possibile oggettiva del rischio. L’approccio utilizzato nelle EN 50131 per definire il Grado di sicurezza classifica dunque i sistemi in quattro categorie, in relazione diretta alla tipologia di effrazione o di attacco a cui ci si aspetta che il sistema debba resistere ed al rischio che è ritenuto accettabile nel caso specifico.

Per meglio fissare questo concetto fondamentale delle quattro categorie o gradi di protezione e per sottolineare ancora una volta la diretta relazione tra Grado di sicurezza, “qualità della minaccia” e “rischio accettabile”, vale la pena di considerare, solo a titolo di esempio, i seguenti due casi:

  • Il primo riguarda un’abitazione privata non isolata, all’interno della quale non sono custoditi beni di particolare valore: con questa combinazione è presumibile che il caso più probabile sarà quello di un tentativo di effrazione senza che il malintenzionato metta in atto misure o processi tecnici di alto livello per rendere inefficace il sistema di sicurezza. Per proteggersi da questa minaccia sarà quindi sufficiente un sistema di sicurezza di grado 1
  • Il secondo caso riguarda invece l’estremo opposto, come ad esempio un deposito di beni con alta concentrazione di valori. Si tratta di un “obiettivo sensibile”, che giustifica tentativi di effrazione da parte di persone che hanno conoscenza, dimestichezza e strumenti analoghi a quelli dei tecnici che hanno “prodotto” i componenti e/o installato il sistema: sarà quindi necessario proteggere il deposito con un sistema di sicurezza di grado 4

Dai riscontri in nostro possesso un antifurto, ben installato, risulta un ottimo deterrente per i malintenzionati, che evitano il più possibile le case ben allarmate e sono sempre più informati sui sistemi antintrusione installati nelle abitazioni.

Sistemi di Allarme e Videosorveglianza a Roma

Sistemi di allarme e videosorveglianza

Non lasciate che sia il vostro sistema di allarme o di videosorveglianza a stabilire le modalità di funzionamento, siate voi stessi a controllare i luoghi messi in sicurezza,  dal PC o dal vostro smartphone, in tempo reale, di giorno e di notte.

Quanto costa un sistema di sicurezza

“La situazione economica in cui versiamo ormai da tempo ha accentuato una tendenza già purtroppo presente in molti mercati, mercato della sicurezza incluso: l’attenzione al prezzo. Oggi il mercato sembra avere totalmente smarrito il senso del valore di un bene per concentrarsi unicamente sul costo. Del resto, quante volte mentre acquistiamo qualcosa, ci soffermiamo esclusivamente sul cartellino? Ma il punto è: siamo davvero sicuri di aver ottenuto il meglio acquistando al minor prezzo?”

Tratto da Security online magazine del 19/04/2017

 

Il processo d’acquisto si dovrebbe aprire con una fase decisionale, nella quale non possono essere certamente trascurati:

  • la qualità del prodotto che andremo a scegliere
  • le funzionalità operative del sistema, che nel lungo periodo fanno risparmiare tempo e denaro
  • i costi indiretti e intangibili, che sono i guasti atipici durante il ciclo di vita dei prodotti e che aumentano con il passare del tempo
  • i costi di riparazione e manutenzione ordinaria del sistema
  • eventuali disservizi di un sistema inagibile, costo inquantificabile ma che in ultima sede grava sul cliente finale

La somma di queste considerazioni ci consente di affermare che un prezzo di acquisto più basso non è per sua natura sinonimo di valore a lungo termine o di migliore ritorno sugli investimenti.

Gli impianti di videosorveglianza a Roma. I sistemi avanzati

Gli impianti di videosorveglianza si sono imposti come strumento di eccezionale validità nel migliorare il livello di sicurezza di un insediamento industriale, commerciale, bancario o del terziario.

Per questa ragione un buon  progettista si rende disponibile per progettare ed installare sistemi di video sorveglianza, basati su telecamere del tipo PTZ (a brandeggio) oppure del tipo bullet o le minidome (le classiche a semisfera) o le ultimissime Speedome telecamere con ottica e zoom brandeggiate e motorizzate inoltre dotate di un illuminatore infrarosso di profondità in grado di vedere anche al buio, le cui immagini vengono convogliate in un apparato centrale di monitoraggio e registrazione chiamato NVR (Network Video Recorder).

Antifurto senza fili Pyronix Enforcer

Il sistema Pyronix Enforcer è il primo prodotto radio bidirezionale sul mercato capace di garantire massima sicurezza. E’ paragonabile ad un sistema filare con l’unica differenza che il bus filare è sostituito da una connessione radio.
L’Enforcer dispone di un’antenna altamente sensibile tanto da avere una maggiore portata radio che consente l’installazione del sistema di allarme  senza ripetitori, ciò consente di risparmiare sui tempi e costi dell’installazione.

Videosorveglianza e privacy, Lo sapevate che?

Codice privacy

La privacy: Quando l’installazione di sistemi di videosorveglianza viene effettuata da persone fisiche per fini esclusivamente personali e le immagini non vengono né comunicate sistematicamente a terzi, né diffuse, non si applicano le norme previste dal Codice della privacy. In questo specifico caso, ad esempio, non è nemmeno necessario segnalare l’eventuale presenza del sistema di videosorveglianza con un apposito cartello.

Rimangono comunque valide tutte le disposizioni in tema di responsabilità civile e di sicurezza dei dati.

E’ necessario, per non incorrere nel reato di: “interferenze illecite nella vita privata”, che il sistema di videosorveglianza sia installato in maniera tale che l’obiettivo della telecamera posta di fronte alla porta di casa riprenda esclusivamente lo spazio privato e non tutto il pianerottolo o la strada, ovvero il proprio posto auto e non tutto il garage.

Utilissimo Vademecum del garante per la protezione dei dati personali in ambito condominiale: cliccate quì

Vale la pena rivolgersi a professionisti abilitati ed informati prima di installare impianti.

Hikvision Acquisisce Pyronix

accordoAcquisizione di Pyronix da parte di Hikvision

Acquisizione di Pyronix azienda inglese specializzata in sistemi di allarme da parte di Hikvision il maggior produttore mondiale di sistemi di videosorveglianza.

Le due aziende hanno annunciato di aver raggiunto un accordo che porta Hikvision all’acquisizione di Pyronix, pluripremiata azienda britannica produttrice di sistemi di allarme e di sicurezza.

Antifurto per la casa

L’antifurto è un componente fondamentale in tutte le tipologie di abitazioni.

Un sistema di allarme antifurto che con la sua sirena faccia molto rumore è un deterrente per evitare che il furto possa essere portato a termine.

Scegliere sempre un antifurto efficente e valido, perchè i malintenzionati sono sempre più informati sui sistemi antintrusione.

Senza fili

Abbiamo disponibili una serie di prodotti che ci permetteranno di installare sistemi di allarme all’avanguardia, anche completamente senza fili e quindi senza lavori in casa.

Comunicazione telefonica GSM

La gestione delle comunicazioni avviene attraverso un modulo GSM ed una particolare carta telefonica che sceglie il gestore con il maggior livello di ricezione.

Gestione da smartphone

Il nostro sistema è completo di una semplicissima APP per smatrphone che a distanza permette di gestire autonomamente tutto il sistema.

Certificazioni

Il sistema di allarme da noi proposto è certificato “grado 2” questo significa che, un organismo di certificazione, riconosciuto a livello europeo, verifica che i prodotti messi in commercio siano conformi a norme specifiche emanate per ogni singolo prodotto. Questo tipo di certificazione attesta, sulla base di verifiche ispettive ed eventuali campionamenti, che il produttore sia in grado di realizzare un bene conforme a determinate caratteristiche specificate.

Perimetrale

Particolari ed esclusivi sensori  sensori a tripla tecnologia per l’esterno della casa garantisconbo una protezione a prova di falsi allarmi.
Ulteriori sensori sulle porte e sulle finestre faranno scatenare una sirena esterna da oltre 110 decibel e/o avvertendvi con messaggi SMS o messaggi vocali in caso di intrusione.

Osvaldo Bizzarri

banner1

Pyronix enforcer antifurto senza fili

Nel lontano 1987 il primo sensore prodotto da PYRONIX si chiamava già Enforcer.

Ora, dopo 25 anni, lo stesso Enforcer si ripresenta nella nuova versione radio bidirezionale, per prestazioni ad altissima sicurezza.
“Nomen Omen”  dicevano i romani: nel nome è scritto un destino.
La parola Enforcer si riferisce infatti a chi esegue compiti impegnativi per conto del proprio superiore, quindi anche chi impone – e fa rispettare – certe regole. Di sicurezza, nel nostro caso.
Ma andiamo per ordine, visto che ogni innovazione e questa in particolare non può dirsi unicamente frutto del caso o di un’ispirazione fulminante e momentanea.
L’innovazione nasce da una storia aziendale, da persone che ci hanno creduto e lavorato, da investimenti e riconoscimenti, da scelte spesso difficili e quasi sempre rischiose.

Pyronix ENFORCER

123