• +39-3358117997
  • info@bimpianti.it

TECNOALARM sistema RDV remote digital verfication

TECNOALARM sistema RDV remote digital verfication

La grande esperienza della TECNOALARM nella progettazione dei rilevatori di Microonde e Doppia tecnologia, unitamente alla perfetta conoscenza degli ambienti ed al crescente sviluppo delle societa’ di Telesorveglianza sono alla base della grande motivazione dell’ufficio ricerche e progetti per la realizzazione di questa nuova tecnologia chiamata RDV (Remote Digital Verification) verifica digitale degli allarmi a distanza (Brevetto Internazionale).
Attualmente le tecnologie di verifica degli allarmi per impianti antifurto collegati ad un centro di telesorveglianza autorizzato ad esercitare la ricezione e la gestione degli eventi con pronto intervento da parte di personale proprio di vigilanza, oppure autorizzato a richiedere l’intervento delle Forze dell’ordine, sono essenzialmente tre:

 

AUDIO
attraverso dei microfoni è possibile ascoltare ciò che avviene nell’ambiente; questa verifica è però penalizzata da fattori esterni quali: il suono di una o più sirene installate, l’intruso non necessariamente rumoroso, la presenza di rumori ambientali, l’utente non sempre favorevole alla violazione della privacy.
VIDEO
certezza dell’intrusione, purtroppo i costi sono molto elevati cosicchè l’applicazione è estremamente limitata (Banche – Industrie – Centri Commerciali).
ALLARMI SEQUENZIALI
vengono ricevute più segnalazioni provenienti da vari ingressi in allarme; anche questo sistema presenta delle limitazioni: tempi d’attesa per la ricezione delle segnalazioni di allarme con relativo ritardo sull’intervento da eseguire, un gusto potrebbe essere lacausa di una serie di segnalazioni che nulla hanno a che vedere con il tentativo di intrusione.

IL PROBLEMA DEI FALSI ALLARMI
I moderni sistemi antifurto (l’intera gamma TECNOALARM) possono integrare un comunicatore telefonico in grado, in caso di allarme, di inviare chiamate telefoniche alle centrali di sorveglianza le quali risponderanno inviando le proprie pattuglie o avvisando le forze dell’ordine.
Il comunicatore telefonico è anche in grado di inviare chiamate in forma di messaggio preregistrato verso diversi numeri di telefono. L’invio delle chiamate è finalizzato a generare l’intervento di qualcuno, SE L’ALLARME E’ ATTENDIBILE.
Infatti se chiedessimo a chiunque lavori nel mondo della sicurezza qual’è il principale problema dei moderni sistemi antifurto, sicuramente questi risponderebbe “i falsi allarmi”. Recenti statistiche affermano che su 100 allarmi generati 92 sono segnalazioni false dovute a malfunzionamenti o errori di utilizzo. I falsi allarmi rendono i sistemi di allarme non credibili ed il personale predisposto agli interventi perde fiducia nella loro attendibilità.
L’eliminazione dei falsi allarmi è la ragione per cui la tecnologia RDV è stata sviluppata.

Con il sistema RDV è possibile la ricezione di un segnale digitale la cui entità è direttamente proporzionale alla dimensione della massa in movimento ad alla quantità di movimento che questa massa compie. Per una corretta interpretazione della ricezione del fenomeno, il segnale rilevato viene trasformato in un suono modulato che può essere agevolmente ascoltato da un telefono remoto.
L’impianto di allarme con centrali, equipaggiate di filtro doppler e rilevatori microonda o doppia tecnologia RDV, collegate ad un centro di telesorveglianza munito di ricevitore digitale con software di gestione Tecnoalarm, in caso di allarme per intrusione, trasmetterà un segnale digitale che verrà rappresentato graficamente e acusticamente dal Personal Computer.
Un falso allarme genererà sul video un grafico assolutamente piatto e la sezione audio non produrrà alcuna modulazione acustica, il centro di a sono:
– utilizzo delle sirene interne ed esterne – nessuna interferenza al rumore ambientale interno ed esterno
– affidabilità nell’identificazione dell’allarme dovuta ad una intrusione – gestione ottimale della segnalazione di allarme da parte del telesorvegliante specialmente se munito di ricevitore Digitale TECNOALARM
– pieno rispetto della privacy dell’utente
– semplice utilizzo da parte dell’utente finale nei casi in cui non vi sia collegamento ad un centro di telesorveglianza
– possibilità di convertire gli impianti dotati di microfono per ascolto ambiente come descritto.
Tutti gli impianti che utilizzano centrali o trasmettitori telefonici con ingresso microfonico è possibile sostituire i microfoni senza modificare il cablaggio con i rilevatori RDV.
In centrale o nel trasmettitore telefonico verrà installata la scheda RVD-RX il cui compito sarà di produrre una modulazione acustica inequivocabile proporzionale alla quantità di movimento generato dalla massa rilevata dai sensori RDV.

Installazione impianti di sicurezza e videosorveglianza 3358117997

Bizzarri Impianti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: